E’ Toni Servillo, regista ed interprete dello spettacolo “Sconcerto” ad aggiudicarsi il 51 Grand Prix come “miglior attore” al MESS 2011 di Sarajevo. La giuria, composta dallo  scrittore e giornalista messicano Fernando de Ita, dal regista e scenografo turco Nurullah Tuncer e dall’attrice bosniaca Gordana Boban, ha assegnato i “Golden Laurel Wreath Award 2011”, nell’ambito del prestigioso festival internazionale del teatro diretto da Dino Mustafić appena conclusosi nella capitale della Bosnia Erzegovina. Oltre alla “Corona d’Oro” vinta da Toni Servillo, “Sconcerto” si aggiudica anche  la “menzione speciale della giuria” attribuita al compositore Giorgio Battistelli autore della musica. Proprio da Sarajevo, ed insieme alla sua prestigiosa Filarmonica, è iniziata, lo scorso venerdì 30 settembre, la nuova tournèe di “Sconcerto”, il teatro di musica con Toni Servillo, chiamato ad inaugurare la 51° edizione del MESS Festival, ospite di una programmazione che, fino al 9 ottobre, ha proposto in concorso una selezione di 32 opere teatrali provenienti da ogni parte del mondo e firmate, ad esempio, da Alain Platel, Emio Greco, Rimini Protokoll, Ignacio Garcia. In scena, con Toni Servillo, regista ed interprete nel ruolo di un direttore d’orchestra del testo di Franco Marcoaldi con le musiche originali di Giorgio Battistelli, e  con Peppe Servillo nel ruolo di un orchestrale, c’era in questa occasione la prestigiosa Filarmonica di Sarajevo, guidata da Marco Lena, direttore dell’esecuzione musicale. Fondata nel 1923, e più volte diretta nel tempo da maestri come Riccardo Muti o Zubin Mehta, il prestigioso ensemble bosniaco sarà impegnato ancora, nelle successive repliche programmate in Italia, il 24 e 25 ottobre al Teatro Verdi di Pordenone. Dopo lo straordinario successo, nella passata stagione al Mercadante di Napoli, sold out per tre consecutive settimane, oltre che ai festival estivi di Ravello, Roma e Milano, “Sconcerto” proseguirà la sua tournèe all’Arena del Sole di Bologna (il 20, 21 e 22 ottobre con la Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna), al Verdi di Salerno (dal 27 al 30 ottobre) e al Carlo Gesualdo di Avellino (il 5 e 6 novembre), dove tornerà in scena l’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli. Nel 2012 sarà a Milano,  al Piccolo / Teatro Strehler (dal 16 al 18 marzo) avviando in questa occasione una nuova collaborazione  con l’Orchestra I Pomeriggi Musicali. Inedito, e vincente, il  dispiegamento di organismi produttivi per  questo spettacolo che associa Teatri Uniti, Fondazione Teatro di San Carlo, Fondazione Ravello, Fondazione Musica per Roma e che si avvale anche della collaborazione del Piccolo Teatro di Milano e di MITO SettembreMusica.  I costumi sono di Ortensia De Francesco, il suono di Daghi Rondanini, le luci di Pasquale Mari.

Fonte della notizia: http://www.mess.ba/2011/en/home

0