La magia dell’attore

Vai alla pagina di Repubblica.it

“Ho visto Eduardo in tv e ho capito che quello era il mio futuro”. Toni Servillo, l’attore che seduce i più esigenti tra gli spettatori teatrali e i cinefili di tutto il mondo, arriva alle Rep@Conference di Repubblica@Scuola. L’incontro è con la III B del liceo Manzoni di Milano. Servillo parla della forza vitale del teatro, delle opere di Eduardo De Filippo, del rapporto con il testo e del teatro vivente. Dice della forza della lingua napoletana, dei suoi “doppi fondi” e della fortuna dell’attore. Spiega come l’arte sia un baluardo per opporsi alla barbarie.
Schermata 2015-04-16 alle 15.00.37Parla del personaggio che sul palco non può scappare e del “barlume di verità” nel mondo di finzione. Di Manzoni e della “vita contagiosa”. Racconta del piacere funambolico dell’attore di mettersi sempre allo prova e di poter condividere un’emozione in uno spazio comune come quello del teatro. Dell’importanza della passione, della volontà e della vitale necessità di condividere quell’impegno insieme agli altri.

41

La magia dell’attore

NEWS |